VALUTAZIONE DEL RISCHIO ELETTRICO
COLLETTIVO E DI MANSIONE

La Ares supporta i Datori di lavoro dirigenti e preposti per le rispettive attribuzioni e competenze

offrendo i seguenti servizi:

  • analisi ed aggiornamento della documentazione degli impianti esistenti necessaria per l’esercizio degli impianti e per dimostrarne l’adeguatezza alla regola dell’arte:
    • rilievi e misure e prove in campo, con strumentazione specialistica;
    • redazione di schemi elettrici e planimetrici;
    • calcoli per verifica del corretto dimensionamento delle protezioni elettriche e delle linee (coordinamento della protezione), con simulazione impianti mediante software dedicato;
  • analisi e valutazione del rischio elettrico
  • studi tecnico economici e soluzioni per la riduzione del rischio
  • progetto di impianti elettrici in bassa e media tensione finalizzato all’adeguamento ai requisiti essenziali di sicurezza e funzionali per tutti i settori (civili, industriali e terziario avanzato – CED, TLC):
  • dimensionamento degli impianti di distribuzione forza motrice, di illuminazione, di terra, ​ecc.
  • progetto di impianti di sicurezza: luoghi con pericolo di esplosione, antincendio, rivelazione fughe gas, antintrusione,
  • progetto di impianti ausiliari: supervisione e telecontrollo, telefonia, trasmissione dati;
  • progetto di impianti di terra; verifiche illuminotecniche, con strumentazione dedicata e simulazioni computerizzate;
  • direzione lavori, collaudi e perizie relativamente agli impianti elettrici;
  • corsi di formazione ed aggiornamento nel settore elettrico

PRINCIPALI ADEMPIMENTI

PRENDERE LE MISURE NECESSARIE AFFINCHÈ I MATERIALI, LE APPARECCHIATURE E GLI IMPIANTI ELETTRICI messi a disposizione dei lavoratori siano PROGETTATI, COSTRUITI, INSTALLATI, UTILIZZATI E MANUTENUTI in modo da salvaguardare i lavoratori da TUTTI I RISCHI DI NATURA ELETTRICA ed in particolare quelli derivanti da:

a) contatti elettrici diretti;

b) contatti elettrici indiretti;

c) innesco e propagazione di incendi e di ustioni dovuti a sovratemperature pericolose, archi elettrici e radiazioni;

d) innesco di esplosioni;

e) fulminazione diretta ed indiretta;

f) sovratensioni;

g) altre condizioni di guasto ragionevolmente prevedibili.

 

ESEGUIRE una VALUTAZIONE DEI RISCHI tenendo in considerazione:

a) le condizioni e le caratteristiche specifiche del lavoro, ivi comprese eventuali interferenze;

b) i rischi presenti nell’ambiente di lavoro;

c) tutte le condizioni di esercizio prevedibili.

ADOTTA LE MISURE TECNICHE ED ORGANIZZATIVE necessarie ad eliminare o ridurre al minimo i rischi presenti, individuare i DISPOSITIVI DI PROTEZIONE collettivi ed individuali necessari alla conduzione in sicurezza del lavoro ed a predisporre le PROCEDURE DI USO E MANUTENZIONE atte a garantire nel tempo il livello di sicurezza raggiunto

REGOLAMENTARE gli interventi su impianti elettrici che espongono a pericolo di contatto con parti in tensione “LAVORI ELETTRICI” provvedere alla informazione e formazione del personale addetto ad interventi su impianti e apparecchiature elettriche;

regolamentare in azienda lo svolgimento degli interventi (procedure per la messa in sicurezza e l’esecuzione di interventi su impianti elettrici fuori tensione – procedure per l’esecuzione di interventi su impianti elettrici sotto tensione);

adozione di DISPOSITIVI DI PROTEZIONE ed ATTREZZI idonei per “LAVORI ELETTRICI”

 

contattaci per informazioni

Compila il seguente form per richiedere maggiori informazioni o un preventivo gratuito, i nostri incaricati vi contatteranno al piu presto.




    • Autorizzo ai sensi del D.lgs 196/03 il trattamento dei dati trasmessi